Costi e partecipazione

Costi di partecipazione

Coming soon

Il giorno della gara

Coming soon

Cosa comprende l’iscrizione

  • Pettorali di gara
  • Bodyfit pro classic sportful
  • Gadget tenico all’interno del pacco gara
  • Pacco gara ufficiale
  • Assistenza meccanica (ricambi non compresi)
  • Assistenza sanitaria in corsa
  • Punti ristoro lungo il percorso
  • Servizio camion scopa
  • Pasta party all’arrivo

Chi può partecipare

Gran Fondo Strade Bianche è aperta a tutti i tesserati F.C.I. ed enti di promozione sportiva in possesso di idoneità medico sportiva per la pratica del ciclismo agonistico e ai cicloamatori stranieri in possesso della licenza UCI valida per l’anno 2018, rilasciata dalla propria Federazione Ciclistica Nazionale, o previa presentazione della certificazione etica in lingua inglese e certificato di idoneità redatto secondo il modello reperibile online.

La manifestazione è aperta inoltre a tutti i non tesserati per i quali verrà attivata una tessera giornaliera della Fci al costo di € 15,00 per la copertura assicurativa di ‘responsabilità civile verso terzi’ durante la manifestazione. Per il rilascio della tessera giornaliera è necessario presentare il certificato medico sportivo agonistico (certificato per ciclismo) indipendentemente dal percorso scelto.

Per le persone in età compresa fra i 17 e 18 anni ed oltre i 64 anni è obbligatorio il solo percorso medio di 77 km.

Secondo la nuova normativa federale, tutti i partecipanti devono essere in possesso del certificato medico di idoneità alla pratica sportiva agonistica per il CICLISMO (NO Triathlon, no atletica leggera o altre discipline)

La manifestazione è ad invito ed il comitato organizzatore potrà in ogni momento ed a suo insindacabile giudizio decidere se accettare o meno l’iscrizione oppure escludere un iscritto dalla manifestazione nel caso possa arrecare danno all’immagine della stessa.

Requisito etico

Con la sottoscrizione e l’invio del modulo di iscrizione il concorrente, unitamente al rappresentante della sua squadra, autocertifica l’inesistenza di sanzioni sportive, civili e/o penali ovvero indagini in corso a suo carico per fatti relativi al doping e dichiara di non aver assunto – e di non assumere – sostanze inserite nella lista antidoping della world antidoping agency (wada) (https://www.wada-ama.org/en/resources/science-medicine/prohibited-list). La mendace autocertificazione sarà perseguita a norma di legge.